Placeholder

Olio Diatermico

Nei casi in cui sono necessarie alte temperature operative, i sistemi termici con fluido ad alta temperatura (chiamato anche "olio diatermico") possono essere utilizzati al posto dei sistemi a vapore o ad acqua pressurizzata.
Questi sistemi operano spesso alla pressione atmosferica, aumentata del battente statico, utilizzando olii non tossici adatti per temperature fino a 300°C.
Miscele di composti chimici sintetici sono utilizzate nei casi in cui siano necessarie temperature tra i 300 e i 400°C.
Molti olii diatermici hanno però i seguenti svantaggi:

  1. In determinate condizioni sono infiammabili
  2. I coefficienti di scambio termico sono inferiori rispetto a quelli dell'acqua o del vapore
  3. il fluido è notevolmente più costoso rispetto all'acqua
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. Approfondisci